Storie dei clienti

Lo specchio della nostra vita

La coesione della famiglia è davvero importante per i Weber. In tutte le loro gite nella natura si nascondono storie divertenti che vengono poi collezionate in un annuario.

Da 14 anni Daniel e Alex condividono gioie e dolori della vita. La nascita della figlia Perrine ha reso la loro unione ancora più salda. «Siamo una piccola famiglia» spiega Alex Weber, «ma siamo molto uniti». Basta conoscere i Weber per rendersi conto che è vero. Passano molto tempo insieme, si punzecchiano spesso e soprattutto ridono molto, creando un’atmosfera serena e rilassata in cui è facile sentirsi a proprio agio.

Nel soggiorno, il cuore della casa, è custodito il tesoro più prezioso della famiglia: una parete piena di fotolibri. Qui fanno bella mostra di sé i libri che raccontano la vita dei Weber. Molti sono annuari in cui sono raccolti i ricordi delle esperienze vissute insieme. «Con il FOTOLIBRO CEWE possiamo rivivere i nostri momenti più belli ogni volta che vogliamo», si entusiasma Alex. Spesso si sdraiano tutti insieme sul grande divano insieme ai due gatti di casa e si immergono nei ricordi.

La parete dei fotolibri è la grande attrazione del soggiorno.

Dal soggiorno si accede ad una terrazza con una vista incantevole. «Quando il tempo è bello all’orizzonte si distinguono persino le cime di Eiger, Mönch e Jungfrau», racconta Moni con orgoglio. A Perrine piace stendersi sull’amaca con il suo tablet e giocare ai videogame. A undici anni può già vantare una considerevole collezione di fotolibri personali. Alex crea degli annuari sin dalla nascita di Perrine. Ogni libro è diverso e mostra la crescita di Perrine nel corso degli anni, dai primi passi alla gara di go-kart con gli amici in occasione del suo decimo compleanno. Un regalo che Alex fa alla figlia ogni anno: «Un giorno, quando sarà adulta, potrà sfogliare questi libri e rivivere tutta la propria infanzia. Trovo che sia fantastico.»

I primi scarabocchi pieni di errori della bambina erano talmente teneri che non potevamo non inserirli nell’annuario.

Alexandra Weber

I Weber

L’unione familiare è molto importante per i Weber. Durante le loro numerose escursioni nella natura succede sempre qualcosa di divertente da inserire nel prossimo annuario.

Alexandra Weber

Alex è una persona alla mano, disponibile e allegra. Il suo motto «Life is all about memories» lo mette in pratica con la sua famiglia. I ricordi delle escursioni, delle vacanze o dei momenti più divertenti vissuti in famiglia hanno un valore incalcolabile per lei. «Sono cose che nessuno potrà mai portarci via, resteranno per sempre».

Le sue passioni: la sua famiglia, il cibo italiano, i viaggi, le escursioni, i momenti speciali e i ricordi di famiglia.

Moni Meyer-Burger

Questa nonna sembra uscita da un libro di fiabe. Moni adora cucinare per la sua famiglia e trascorre molto tempo in giardino e con i suoi animali. Ma le piace anche mettersi comoda e navigare con il suo tablet. Alla sera, quando va a letto, spesso parte per un «viaggio intorno al mondo». Esplora gli angoli più remoti della terra su YouTube, e il mattino seguente racconta ad Alex quale potrebbe essere la meta del loro prossimo viaggio.

Le sue passioni: i suoi animali, giocare con Perrine, lavorare in giardino e stare all’aperto, cucinare, disegnare ... e le automobili veloci.

Perrine Weber

Che stia creando qualcosa manualmente o sia immersa nel mondo virtuale dei videogame, Perrine è sempre un vulcano di creatività. I suoi piccoli e grandi capolavori sono sparsi per tutta la casa. Quando non è occupata a creare, trascorre il tempo con i suoi porcellini d’India e i suoi gatti, o va a trovare nonna Moni e i suoi cani. Insieme fanno tutte quelle cose che a casa sono proibite.

Le sue passioni: i suoi animali, il bricolage, i mattoncini lego, i videogiochi sul tablet, stare all’aperto, fare immersioni, gli spaghetti di nonna Moni.

Daniel Weber

Daniel è un autentico uomo di casa. A volte si rilassa semplicemente con Perrine sulla bellissima terrazza godendosi il sole, altre volte i due ne combinano di tutti i colori. Per lei è una specie di eroe, un superpapà. Spesso Daniel sente semplicemente l’impulso di uscire all’aria aperta. Il suo ultimo hobby è la «corsa nel bosco alla Rocky», come lo chiama Alex. Un modo per sfogare tutte le tensioni immerso nella natura.

Le sue passioni: la sua famiglia, il «filetto alla Stroganoff» di Moni, divertirsi all’aria aperta, le avventure, le escursioni

Sfoglia il fotolibro di Alexandra

Conserva le tue esperienze più belle in un FOTOLIBRO CEWE come Alexandra Weber.

I consigli creativi di Alexandra

Provare

«Si tratta solo di iniziare e provare. Non c’è giusto o sbagliato, l’importante è seguire i propri gusti. E quando si ha bisogno di una pausa, basta salvare e riprendere in un altro momento. È talmente semplice che una volta iniziato non vorresti più smettere.»

Conservare

«Perrine adora i lavoretti manuali. Ma non si può tenere tutto. Scatto sempre una bella foto delle sue opere e dei suoi messaggi pieni di dolcissimi errori di ortografia. Poi inserisco le immagini nel nostro annuario per conservare il ricordo di questi piccoli momenti che altrimenti verrebbero dimenticati. Così potremo sorriderne anche in futuro.»

Fidarsi del software

«Creo i miei fotolibri con il software CEWE da molto tempo. È davvero facile da usare e non è possibile sbagliare. Ma se dovesse accadere, si può sempre cancellare. Ormai ho un mio metodo, perché provo sempre qualcosa di nuovo. Con questo software è facile essere creativi. Alla fine il fotolibro soddisfa sempre le mie aspettative.»

Contenuto

«Voglio che nei nostri annuari siano ritratti tutti i membri della famiglia. Ovviamente le foto più belle sono quelle in cui ci siamo tutti. Durante l’anno bisogna ricordarsi di fare qualche scatto di tanto in tanto. Basta un selfie per immortalare un momento particolarmente divertente. Anche nella vita di tutti i giorni, non bisogna per forza aspettare un’occasione speciale.»

Cronologia

«Rispettare la sequenza temporale è importante, soprattutto in un annuario. In questo modo è più facile capire quando si sono svolti gli eventi sfogliando il fotolibro. Anche se il mese non è specificato, si capisce subito che la gita fuoriporta risale a giugno, perché le foto vengono prima di quelle delle vacanze estive.»

Dietro le quinte